Seguici in tempo reale anche sui social!

  • Facebook CoNAPP
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Icona sociale

.PROGRAMMA

Il primo convegno Co.N.A.P.P. nasce dall'esigenza di affermare ed esplicitare la psicomotricità come scienza, disciplina e tecnica unica e compatta fra le differenti scuole di formazione.

 

I contenuti della più alta qualità e del più recente aggiornamento sono fondamento per la formazione continua.

Nel primo convegno del Co.N.A.P.P. le tre più grandi associazioni professionali italiane di psicomotricità, Appi, Anpri e Fiscop, si uniranno nelle proprie peculiarità e nei propri contenuti più valorosi.

 

Il convegno è utile e consigliato a tutti gli psicomotricisti d'Italia, a insegnanti, educatori, psicologi, medici, fisioterapisti, logopedisti e in generale a tutte le professioni dell'ambito di aiuto alla persona.

8:30
Accreditamento

9:00

Introduzione al convegno. Saluti alle Autorità.

Mattia Scapini

9:30 

Apertura dei lavori

Modera : Cinzia Arcari

10:30
Coffee break
12:00
Pausa pranzo (libero)

14:00

Apertura dei lavori.

Modera: Silvia Cattafesta

15:30
Coffee break

16:45

Approfondimenti e domande

17:00
Chiusua dei lavori
 
 

.RELATORI

La nozione di globalità psicomotoria nella formazione e nell'esercizio professionale dello psicomotricista.

Roberto Carlo Russo

ore 09:30

È nato e vive a Milano, laureato in Medicina, specializzato in Pediatria e Neuropsichiatria Infantile, ha prestato servizio presso l'Istituto di Neuropsichiatria Infantile di Milano, presso l'Ospedale Corberi, docente di Clinica e Terapia della Psicomotricità presso l’Università di Pavia. Ha condotto ricerche specifiche sull'evoluzione normale e patologica del bambino, sugli effetti dei modelli genitoriali, sull'organizzazione della personalità del bambino. Ha condotto come unico docente 141 corsi di aggiornamento, partecipato con relazioni a numerosi convegni e congressi, pubblicato 113 pubblicazioni scientifiche e 12 libri.

Il ruolo del gioco psicomotorio nella formazione e funzionamento della vita psichica.

Mauro Vecchiato

ore 11:00

Psicologo e psicomotricista. Ideatore e fondatore della Psicomotricità Relazionale in Italia. Docente presso l'università di Padova dove insegna da 20 anni scienze neuro e psicomotorie.Tra le sue pubblicazione più note: "La Terapia Psicomotoria"  Idelson Gnocchi Napoli 1997 tradotta anche all'estero, "Il Gioco Psicomotorio-psicomotricità psicodinamica" Armando Roma 2007 e " La Psicomotricità Relazionale-le mappe emotivo-comportamentali dall'infanzia all'adolescenza" Armando Roma 2017.

La psicomotricità relazionale e il gioco ontogenetico del bambino.

Sara Calzuola

ore 14:00

Laureata in scienze motorie,  docente di sostegno nella scuola secondaria di II grado. Consegue il titolo di psicomotricista presso L' I.I.P.R. di Mestre con il quale collabora come formatrice e docente per cui gestisce la sede di Bologna.

Modera la prima mattinata.

Psicomotricità e pazienti oncologici.

Cinzia Arcari

ore 15:45

Presidente F.I.Sc.O.P., ha conseguito il titolo di Psicomotricista presso il C.PM di Brescia col quale ha collaborato come formatrice e come professionista. Si occupa da molti anni della progettazione e della conduzione di percorsi psicomotori in ambito socio-educativo. Ha operato all’interno del U.O. Oncoematologica Pediatrica e Centro Trapianti Midollo Osseo degli “Spedali Civili di Brescia” applicando l’intervento psicomotorio all’ambito clinico.

Apertura e chiusura convegno.

Mattia Scapini

ore 09:00

Vicepresidente dell'Associazione Nazionale Psicomotricisti Relazionali Italiani, psicomotricista relazionale formato presso l'Istituto Italiano di Psicologia della Relazione - I.I.P.R. per il quale collabora come docente e come formatore presso la sede di Roma. Dopo anni di lavoro come progettista sociale nell'ambito del terzo settore attualmente lavora come psicomotricista all'interno del territorio veronese accogliendo bambini e genitori in percorsi singoli e di gruppo sia in ambito scolastico sia privato.

Dalla formazione all'identità e all'autonomia socio-istituzionale dello psicomotricista.

Franco Boscaini

ore 10:00

Psicologo, Psicoterapeuta e Psicomotricista. Direttore della Scuola Professionale di Psicomotricità C.I.S.E.R.P.P. di Verona e Coordinatore del Master Biennale Universitario Internazionale in Psicomotricità. Vice presidente e Delegato nazionale OIPR e Presidente FISSPP e AIFP. Autore di numerose pubblicazioni in varie lingue.

La specificità dell'intervento psicomotorio nell'aiuto del bambino ospedalizzato.

Giuliana Battaglia

ore 11:30

Fondatrice e Direttrice Scientifica del C.PM, Fondatrice e già presidente F.I.Sc.O.P., ora componente del Comitato Scientifico. Laureata in Pedagogia e in Psicologia. Specializzata in psicoterapia psicoanalitica, analisi individuale e di gruppo, psicomotricità, ipnosi, tecniche di rilassamento. Esperta in psicologia clinica, psicologia dell’età evolutiva, dell’handicap e della disabilità. Ha partecipato a vari congressi italiani ed europei con relazioni pubblicate.

L'esperienza positiva del corpo in rilassamento e in psicomotricità.

Alexandrine Saint-Cast

ore 14:45

Psicomotricista, coordinatrice della formazione permanente presso l’ISRP di Parigi e membro del Consiglio Superiore Nazionale delle Professioni presso il Ministero della Sanità francese.

Modera il primo pomeriggio.

Silvia Cattafesta

ore 14.00

Sociologa e psicomotricista. Presidente Nazionale Appi, Associazione Professionale Psicomotricisti Italiani e delegato per l’Italia all’EFP, European Forum of Psychomotricity. Lavora a Mantova e Carpi in equipe multidisciplinare per la presa in carico psicomotoria di bambini e adolescenti con difficoltà comportamentali e di apprendimento. Docente in psicomotricità  presso il Ciserpp, Scuola Triennale di Psicomotricità di Verona. Curatrice e co-autrice del libro “Psicomotricità”, Reverdito Editore, Trento 2018.

Seguici in tempo reale anche sui social!

  • Facebook CoNAPP
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Icona sociale

Nel febbraio 2018 nasce il Coordinamento Nazionale delle Associazioni Professionali di Psicomotricità (CoNAPP) per volere delle più importanti associazioni professionali di Psicomotricisti: APPI, Associazione Professionale Psicomotricisti Italiani, ANPRI, Associazione Nazionale Psicomotricisti Relazionali Italiani e FiSCOP, Federazione Italiana Scuole e Operatori in Psicomotricità. L'obiettivo comune è la tutela e l’affermazione della professione Psicomotricista a partire dal riconoscimento di una formazione unica e di elementi che accomunano le diverse scuole di pensiero che oggi caratterizzano il panorama scientifico e professionale italiano.

Ciò che caratterizza l'azione di CoNAPP è la volontà di ciascuno dei suoi componenti di raggiungere traguardi comuni pur mantenendo le proprie peculiarità. Il valore portato dalle differenze permette di sottolineare anche le similarità.

 

Nel primo anno di lavoro il Coordinamento si é occupato di:

- predisporre la raccolta bibliografica di tutte le pubblicazioni in ambito psicomotorio dagli anni 70 ad oggi;

- diffondere il censimento nazionale degli psicomotricisti italiani;

- organizzare il primo congresso interassociativo nazionale di psicomotricità, che si terrà a Brescia il 23 marzo 2019. Il dialogo costruttivo con le istituzioni risulta sicuramente più efficace e significativo se organizzato in un’azione congiunta di tutte le Associazioni nazionali. 

I fondatori di CoNAPP

logoappipng.png

APPI, Associazione Professionale Psicomotricisti Italiani, opera da più di dieci anni sul territorio nazionale e internazionale per l’affermazione e lo sviluppo della Psicomotricità. Promuove e tutela la professione di Psicomotricista di fronte alle Pubbliche Istituzioni dai punti di vista legislativo e fiscale, sostiene e guida il singolo professionista nella gestione della propria attività. Rappresenta la professione dialogando con le autorità italiane per il riconoscimento: Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), Ministero della Salute, Mise (Ministero della Sviluppo Economico) e Presidenza del Consiglio. Si occupa di incentivare e promuovere la formazione, lo studio e la ricerca scientifica della professione attraverso consolidati rapporti con enti di ampia influenza scientifica per l’intero movimento della psicomotricità nazionale e internazionale: l'EFP (Euroepan Forum of Psychomotricity), l'OIPR (Organizzazione Internazionale di Psicomotricità e Rilassamento), la FFP (Federation française de psychomotricité). Sempre attenta a supportare gli interessi dei professionisti, APPI sta attualmente conducendo un piano strategico volto al riconoscimento definitivo della professione a partire dalla formazione triennale universitaria.

Logo Anpri vettoriale.jpeg

ANPRI, Associazione Nazionale Psicomotricisti Relazionali Italiani, nasce nel 2000 dall’iniziativa di psicomotricisti formati presso l’Istituto Italiano di Psicologia della Relazione (I.I.P.R.), per dare forma e sostanza all’identità dello Psicomotricista Relazionale. A.N.P.R.I. è un’associazione scientifico-professionale-culturale di Psicomotricisti Relazionali che operano in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto. In questi anni di trasformazioni economico-culturali A.N.P.R.I. è sempre riuscita nel porsi come punto di riferimento per i propri soci per ciò che concerne sia la cultura del sostegno alla persona, secondo l’ottica psicomotoria, sia il riconoscimento della professione in Italia. L’Associazione è spazio di confronto per il lavoro di ogni professionista allo scopo di incrementare le competenze e le abilità di ciascuno; promuove, gestisce e garantisce l’aggiornamento continuo dei propri soci.  A.N.P.R.I. è titolare e gestisce l’Elenco Nazionale degli Psicomotricisti Associati A.N.P.R.I. ed è membro fondatore del Co.N.A.P.P. – Coordinamento Nazionale Associazioni Professionali di Psicomotricisti.

FIScOP, Federazione Italiana Scuole ed Operatori della Psicomotricità, nasce il 23 Giugno 1988 come associazione senza fini di lucro con scopi scientifici e culturali. Rappresenta e tutela la figura professionale dello Psicomotricista per gli aspetti tecnici, culturali, formativi e lavorativi offrendo ai propri soci servizi sempre più diversificati. Riconosce i Corsi Triennali di Psicomotricità delle Scuole di Psicomotricità associate garantendo, attraverso la presenza e la supervisione di propri Commissari, che offrano una formazione di alto livello qualitativo attraverso la proposta di programmi formativi aggiornati, unificati e uniformati agli standards europei. Promuove la formazione continua proponendo aggiornamenti nel campo della psicomotricità in accordo con l’evoluzione scientifica e le necessità sociali nell’ambito preventivo, educativo e di aiuto alla persona. Persegue la tutela e il riconoscimento della figura professionale dello Psicomotricista ad ogni livello.

Scuole ed enti partner

IPSE LOGO 2exp.jpg
logo arenada.JPG
logo ciserpp.jpeg
image.jpg
logocpm.png
logoRetina.png
 

CONTATTI

Scrivici all'indirizzo email di seguito, o compila il modulo.

 

info@conapp.it